©2019 di Albero Maestro. Creato con Wix.com

Albero Maestro CF 96041680172

SEDE LEGALE: VIA VALLE, 31 25080 PUEGNAGO SUL GARDA - BS

Progetti dell'associazione

A – INTRODUZIONE

L’Associazione culturale Albero Maestro nasce con la comune volontà dei soci costituenti di diffondere la conoscenza delle lingue e culture straniere sul territorio, obiettivo che si traduce in diversi progetti ed esperienze linguistiche e in modo particolare nei seguenti ambiti:

  • Promozione della conoscenza dell’italiano lingua straniera a studenti e adulti stranieri, turisti e immigrati sia europei che extraeuropei;

  • Promozione della conoscenza delle lingue straniere sul territorio;

  • Promozione di eventi culturali, informativi, ludici, gastronomici e tematici sia in lingua italiana che in lingua straniera;

  • Promozione dei concetti di intercultura e integrazione nonché di apprendimento umanistico-affettivo afferente allo studio delle lingue straniere e della lingua italiana;

  • Promozione di interventi a tutela dell’ambiente e di incontri di sensibilizzazione ambientale.

B – PROMOZIONE DELLA CONOSCENZA DELL’ITALIANO LINGUA SECONDA

Il fenomeno dell’immigrazione è considerato un elemento costitutivo della nostra società, nelle quale sono sempre più numerosi gli individui di altre nazionalità che spesso si ritrovano inseriti in contesti a loro sconosciuti, ove le mancate competenze in ambito sociolinguistico, linguistico e culturale pertinenti al paese accogliente rappresentano un ostacolo non indifferente e che non consente a tali persone un naturale inserimento nel tessuto sociale e culturale locale. L’inclusione degli immigrati diviene dunque un obiettivo fondamentale da cui partire, in primo luogo con un intervento di alfabetizzazione mirato  e riguardante sia bambini e ragazzi delle scuole primarie di primo e secondo grado che genitori e famiglie alle quali appartengono.

L’acquisizione della lingua è lo strumento fondamentale del processo di comunicazione e di inclusione, soprattutto nel caso di alunni che si trovano a confrontarsi con una realtà scolastica per molti aspetti diversa da quella d’origine. L’inserimento di un alunno straniero in classe richiede un intervento didattico immediato di prima alfabetizzazione in lingua italiana che gli consenta di acquisire le competenze minime per comprendere e farsi capire. In seguito, dovrà imparare a gestire i diversi usi e registri nella nuova lingua: l’italiano per comunicare e l’italiano per studiare, attraverso il quale apprendere le altre discipline e riflettere sulla lingua stessa.

B.1 FINALITÀ

  • Avviare l’alunno all’acquisizione delle basi della lingua italiana per comunicare in modo efficace in classe e per esprimere bisogni primari, effettuare richieste e trovare una prima collocazione nel gruppo classe, scuola e nel tessuto sociale locale;

  • Approfondire l’uso della lingua italiana finalizzata alla comprensione e allo studio dei libri di testo e dei materiali forniti dall’istituto scolastico;

  • Favorire la socializzazione, la collaborazione, l’aiuto e il rispetto reciproco attraverso la modalità di apprendimento cooperativo e con un approccio umanistico-affettivo che ponga l’alunno stesso al vertice della triade studente-insegnante-disciplina.

  • Permettere il raggiungimento del successo scolastico e della realizzazione del proprio progetto di vita.

B.2 – METODO

Il metodo utilizzato dai docenti di Albero Maestro è comunicativo e si basa su un approccio definito umanistico affettivo.

Il metodo comunicativo prevede che lo studente incontri la lingua in un contesto reale e mette in primo piano il concetto di situazione comunicativa. Le funzioni linguistiche (ad esempio “salutare”, “presentarsi”, “offrire”, ecc.) costituiscono il punto di partenza su cui si incentra la lezione e da cui le strutture grammaticali vengono estratte in maniera induttiva. Il curriculo è steso il più possibile a partire dai bisogni comunicativi degli allievi che sono incoraggiati sin dall’inizio all’uso della lingua straniera attraverso tecniche quali la simulazione e la drammatizzazione (dal role taking al più libero role making).

Il termine umanistico fa riferimento al fatto che il metodo proposto tiene in forte considerazione il naturale funzionamento del cervello umano. Gli studi di neurolinguistica hanno dimostrato che il cervello è dotato di due emisferi, quello destro che gestisce la globalità, la motivazione, la creatività, e quello sinistro che funziona in maniera analitica, logica e razionale. Il metodo umanistico ha sviluppato tecniche adatte a seguire la naturale predisposizione umana (da destra a sinistra), aumentando notevolmente l’efficacia dell’insegnamento.

La parola “affettivo” affonda invece le sue radici nella psicologia. Ognuno di noi, infatti, possiede il proprio stile cognitivo, inteso come stile predominante di apprendimento, e possiede anche caratteristiche uniche di personalità e socialità che sono di fondamentale importanza quando ci si mette in gioco per imparare qualcosa di nuovo. Tenendo in considerazione tutti questi aspetti, l’insegnante ha dunque modo di “autoregolarsi” su ogni studente al fine di trovare il percorso di apprendimento ottimale per ogni individuo.

B.3 – MODALITA’ DI CONDUZIONE

Le attività di laboratorio dovrebbero essere condotte tenendo presente i seguenti aspetti:

  • I docenti dei Laboratori di alfabetizzazione programmeranno le attività con i docenti di classe, per non svolgere un lavoro fine a sé stesso, ma coordinato con le attività di classe e rispondente ai reali bisogni degli alunni stranieri.

  • Nella gestione delle attività di laboratorio, si programmeranno percorsi di lavoro flessibili, rispondenti ai bisogni reali.

C – PROMOZIONE DELLA CONOSCENZA DELLE LINGUE STRANIERE SUL TERRITORIO

L’associazione Albero Maestro organizza ed eroga corsi di lingua straniera per adulti adottando il metodo umanistico-affettivo di cui sopra e distinguendosi, salvo futura integrazione di altri idiomi, nell’insegnamento della lingua inglese, tedesca, spagnola e di italiano come lingua straniera nei rispettivi livelli di competenza come stabilito dal quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.

L’esperienza in materia di corsi e lezioni di lingua maturata nel corso dell’ultimo decennio ha fatto in noi maturare l’esigenza di applicare un metodo innovativo che permetta a ogni studente di poter usare la lingua, di poterla praticare in tempi brevi senza che scatti il tipico blocco (definito filtro affettivo) che solitamente si attiva quando l’insegnante produce apprendimento (insegna la grammatica, non crea esercitazioni coinvolgendo lo studente in reali situazioni linguistiche e applica un metodo contrastivo, ossia paragonando elementi grammaticali tipici della lingua madre con la lingua insegnata e viceversa) anziché acquisizione (lo studente è immerso sin da subito in situazioni ove viene esposto alla lingua autentica e ove è guidato a dedurre le regole che governano la lingua studiata, piuttosto che partire da esse per cercare di produrre lingua).


  • LINGUA E CULTURA INGLESE

Da anni la lingua franca utilizzata in tutto il mondo, l’inglese, si impone nella nostra società a vari livelli e molti dei suoi vocaboli sono oggi contemplati nei dizionari di lingua italiana; ciò indica il notevole impatto che questa lingua ha avuto e continua ad avere, sia in Italia che all’estero. I principali corsi includono:

  • Lingua e cultura inglese per principianti, livello base;

  • Lingua e cultura inglese livello intermedio, per chi già possiede delle conoscenze base;

  • Lingua e cultura inglese successivi livelli, per chi intende proseguire nello studio e approfondire la lingua;

  • Lingua e cultura inglese per le attività turistiche/ricettive a partire dal livello base. Il corso è rivolto a professionisti del settore turistico, quali addetti alla reception e al sevizio di sala/bar ma anche a privati che affittano locali online o a coloro che intendono acquisire delle competenze base per arricchire il proprio curriculum vitae;

  • Lingua, cultura e intercultura inglese per le aziende a partire dal livello base. Il corso è rivolto a professionisti del settore aziendale ed è inteso non solo come momento di acquisizione e approfondimento linguistici, bensì anche come opportunità di conoscenza della comunicazione interculturale e della sua efficacia;

  • Altri corsi personalizzati, a livello di gruppo e/o individuale, in base alle specifiche esigenze e richieste dell’apprendente.

  • LINGUA E CULTURA SPAGNOLA

La lingua spagnola è spesso messa in secondo piano dai contesti scolastici locali, ma è una lingua ricca di fascino e storia, utile per chi desidera viaggiare sia Spagna sia in America Latina nonché porta di accesso a una cultura ampia e variegata che abbraccia un grande numero di paesi e realtà storiche, geografiche e umane estremamente diverse tra loro. I corsi si baseranno su una spagnolo castellano classico ma terranno in considerazione anche le varianti diverse di questa lingua parlate nel mondo, nonché gli elementi culturali relativi alle suddette varianti e ai paesi interessati. I principali corsi includono:

  • Lingua e cultura spagnola per principianti, livello base;

  • Lingua e cultura spagnola livello intermedio, per chi già possiede delle conoscenze base;

  • Lingua e cultura spagnola successivi livelli, per chi intende proseguire nello studio e approfondire la lingua;

  • Lingua, cultura e intercultura spagnola per le aziende a partire dal livello base. Il corso è rivolto a professionisti del settore aziendale ed è inteso non solo come momento di acquisizione e approfondimento linguistici, bensì anche come opportunità di conoscenza della comunicazione interculturale e della sua efficacia;

  • Altri corsi personalizzati, a livello di gruppo e/o individuale, in base alle specifiche esigenze e richieste dell’apprendente.

  • LINGUA E CULTURA TEDESCA

Nonostante la lingua tedesca non sia tra le prime studiate in ambito scolastico, essa riveste un ruolo di primaria importanza nell’ambito del settore terziario, commerciale, aziendale e turistico, soprattutto a livello territoriale. I principali corsi includono:

  • Lingua e cultura tedesca per principianti, livello base;

  • Lingua e cultura tedesca livello intermedio, per chi già possiede delle conoscenze base;

  • Lingua e cultura tedesca per le attività turistiche/ricettive a partire dal livello base. Il corso è rivolto a professionisti del settore turistico, quali addetti alla reception e al sevizio di sala/bar ma anche a privati che affittano locali online o a coloro che intendono acquisire delle competenze base per arricchire il proprio curriculum vitae;

  • Lingua, cultura e intercultura tedesca per le aziende a partire dal livello base. Il corso è rivolto a professionisti del settore aziendale ed è inteso non solo come momento di acquisizione e approfondimento linguistici, bensì anche come opportunità di conoscenza della comunicazione interculturale e della sua efficacia;

  • Altri corsi personalizzati, a livello di gruppo e/o individuale, in base alle specifiche esigenze e richieste dell’apprendente.

  • LINGUA E CULTURA ITALIANA – ITALIANO LINGUA STRANIERA

La dicitura “italiano lingua straniera” si differenzia da quella “italiano lingua seconda” in quanto quest’ultima fa riferimento all’individuo presente nella società, che riceve dunque quotidianamente stimoli linguistici e culturali esterni e che necessita di apprendere la lingua ai fini di un naturale inserimento nell’ambiente sociale, istituzionale, culturale e lavorativo italiano. L’individuo che intende imparare l’italiano come lingua straniera, invece, non necessariamente risiede in Italia o comunque non presenta particolari difficoltà di inserimento in quanto già attivo nel tessuto sociale a livello scolastico, universitario, lavorativo o istituzionale e necessita unicamente di apprendere la lingua per meglio raffrontarsi con l’ambiente esterno. I principali corsi includono:

  • Lingua e cultura italiana per principianti, livello base;

  • Lingua e cultura italiana ulteriori livelli, per chi intende proseguire con l’apprendimento e raggiungere una competenza autonoma e avanzata della lingua;

  • Altri corsi personalizzati, a livello di gruppo e/o individuali, in base alle specifiche esigenze e richieste dell’apprendente.

C.1 – METODOLOGIA DIDATTICA DEI CORSI E AMBIENTE DI LAVORO

Come descritto nei punti precedenti, l’approccio comunicativo e il metodo umanistico-affettivo costituiscono il perno della nostra metodologia di insegnamento. I corsi verranno inizialmente organizzati con l’appoggio di enti pubblici e privati per la concessione di spazi atti all’erogazione dei corsi di cui sopra, ove vi è la possibilità di organizzare le lezioni con l’eventuale utilizzo di supporti quali lavagne (classiche, bianche, a fogli mobili), videoproiettore e quanto necessario per poterle svolgere applicando il metodo di apprendimento cooperativo. Tale concezione di apprendimento prevede anche la formazione di sottogruppi, ognuno dei quali coopererà presso una propria “stazione” (tavoli separati).

Lo svolgimento delle lezioni prevede l’utilizzo di libri di testo intesi come punto di partenza, i quali verranno integrati con materiale autentico (testi, brani di ascolto, video) per una totale immersione nella lingua affrontata. Ai fini di attivare la curiosità nell’individuo, e quindi portarlo a una riflessione profonda sui sistemi linguistici, troveranno luogo attività come role-taking, role-playing e attività glotto-ludiche, sempre condotte in gruppo o in sottogruppi in modo da poter sviluppare anche le abilità sociali.

D – PROMOZIONE DI EVENTI CULTURALI, INFORMATIVI, LUDICI, GASTRONOMICI E TEMATICI SIA IN LINGUA ITALIANA CHE IN LINGUA STRANIERA

L’associazione Albero Maestro è improntata alla diffusione di lingua e cultura (inclusa quella italiana) a tutti i livelli. Nel corso del tempo è nostra intenzione sviluppare e gestire anche le seguenti attività:

  • Creazione di laboratori e campi estivi in lingua rivolti ai più giovani: per imparare divertendosi con attività ludiche e glotto-ludiche alternate a momenti di riflessione linguistica, ad esempio organizzando visioni di film e video in lingua originale e letture in lingua, sempre in ottica umanistico-affettiva e ponendo al centro i singoli bisogni dell’individuo;

  • Aperitivi in lingua: per imparare e praticare le lingue in modo informale e divertente;

  • Serate di lettura: rivolte a tutte le fasce di età e contestualizzate, relative a temi sensibili per la comunità e in ambito sociale e culturale;

  • Incontri di sensibilizzazione ambientale e per le pari opportunità;

  • Creazione di “esperienze” in lingua rivolte ai turisti e atte alla promozione e valorizzazione del territorio;